Presentazione della tesi di laurea: alcuni consigli

Come ogni sessione di laurea mi ritrovo a rivedere le slide per la presentazione delle tesi che ho seguito come relatore davanti alle commissioni di laurea. E poi ad assistere alle presentazioni.

Provo a riassumere qui alcuni principi e linee guida che di solito fornisco ai miei studenti, come promemoria mio e nella speranza che possa essere di aiuto ad altri.

Continua a leggere

Annunci

Ricerche bibliografiche

Spesso ai nuovi tesisti spiego da dove partire per fare ricerche bibliografiche. Invece di ripetere tutto ogni volta col rischio di dimenticare qualcosa, scrivo qui le informazioni principali, con l’idea di aggiornarle ed estenderle man mano.

Motori di ricerca

La ricerca di informazioni può iniziare dai motori di ricerca più noti.
Comprende riferimento anche ad articoli non IEEE (ad esempio include tutto il database dell’IET).
Se vi si accede da un indirizzo IP interno del Politecnico si può usufruire dell’abbonamento che permette di accedere ai PDF degli articoli.
ACM Digital Libraryhttp://dl.acm.org
Comprende molti riferimenti non propri dell’ACM con i link alle rispettive risorse online (ad esempio a materiale Springer). Solitamente restituisce un elenco di articoli molto più ampio (è meno preciso) rispetto ad IEEE Explore.
Se vi si accede da un indirizzo IP interno del Politecnico si può usufruire dell’abbonamento che permette di accedere ai PDF degli articoli.
Google Scholarhttp://scholar.google.com
Riporta tutto il materiale accessibile online, indicizzato da Google.
Questo motore è quello che restituisce più articoli. Spesso il link punta alle schede che si trovano dentro IEEE Xplore o nella ACM DL.
Attenzione che se avere più risultati può significare ricchezza, vuol anche dire che occorre operare maggiore selezione per identificare gli articoli effettivamente rilevanti per la ricerca che si sta effettuando. La selezione è tanto più difficile quanto più sono gli articoli restituiti dal motore di ricerca e quanto meno si conosce l’argomento. Perciò per un neofita conviene iniziare da motori di ricerca più selettivi ed utilizzare parole chiave più specifiche.